Home | Storia | Estate 2016 | Dona il 5 per Mille
Oggi è 11 Dicembre 2017


"Quando io nacqui, mi disse una voce: «Tu sei nato a portar la croce!»
E guardai, guardai, guardai... Tutti portan la loro croce...
Andiamo insieme incontro a Gesù"

La Storia del Treno dei Bimbi


Ogni storia ha la sua filosofia, la sua teologia, il suo messaggio. Per questo: una piccola meditazione!

La Situazione: Gli anni 1953-60. Un rione, la Cappuccina di Domodossola con tanti problemi. Vengono i Frati Cappuccini. Si uniscono le forze religiose e sociali, si analizzano i problemi, se ne risolvono alcuni, ne riaffiorano altri. Vi è anche ben diagnosticato il problema delle vacanze, del tempo libero, del clima. Almeno per i bambini le vacanze ci sono, mancano le strutture.

Una Soluzione: A Cravegna, un paesino della Valle Antigorio, vi è una casa in via di ultimazione, ci viene concessa, si struttura.... funziona! Bimbi e famiglie per l'estate. Poi contrattempi diversi ci privano di quella casa. Pazienza, ma quando un problema c'è va risolto.

La Casa del Fanciullo: Alla Cappuccina si apre la Casa del Fanciullo per aiutare a risolvere situazioni famigliari critiche per svariatissime ragioni. Vi è la situazione degli emigranti in Svizzera, entrare a lavorare, ma senza la famiglia. Se non insieme almeno vicini. E la Casa del Fanciullo si apre anche ai figli degli emigranti. Per tutti urge un luogo per le vacanze.

Un Tentativo: «Signor Mario, Lei sa la storia di Cravegna, ho bisogno di un altro posto, mi cerchi almeno un terreno». 11 Febbraio 1966: il signor Mario dice: «Ho trovato il terreno, andiamo a vederlo». Baceno-Croveo-Osso. Eccolo! Va bene. I proprietari per amore dei bambini sono subito d'accordo.

Un'Idea: Il terreno c'è. Che ci metto? Un pezzo di baita? Tende? Umh..!! Sulla Domenica del Corriere c'è scritto che l'azienda tranviaria di Milano offre le vecchie carrozze dei tram. Se scrivessi?! Ho ancora la lettera iniziata e non finita.

Un Ministro: Una Battuta ... aprile 1966, Scalfaro è Ministro dei Trasporti, un incontro occasionale; una battuta innocente, paradossale: «Ora che sono Ministro dei Trasporti posso regalare un treno!!!». Riaffiora l'idea delle carrozze. «Mi dia un treno... così e così... per così e così... i ragazzi».... «Umh!!! Ci sono le scarpe vecchie ci saranno anche i treni vecchi»... risponde il Ministro.


Il Compimento è avvenuto!! Poi...





Arrivano le Carrozze!! Dove si portano? - I ferrovieri a Domodossola cominciano a sapere. Atmosfera di simpatia. Ma dove li porta?! A Osso!... Impossibile! Ma, l'11 febbraio la Madonna doveva sapere. Si si dicono i tecnici... si, si dicono tutti! E la carovana parte.












Il Trasporto: 11/12 agosto 19/20 agosto le carrozze rallegrano la strada della Valle Antigorio calda per la febbre stradale del ferragosto.









La Storia: Le ansie dei responsabili, lo studio dei tecnici, la tenacia degli operai, le collaborazioni silenziose... le saggie riserve! Tutto procede e le carrozze sono ad Osso.
Si sistemano le carrozze!!!

Finalmente!!! Ora è tutto sistemato!...

... Ma non tutto è finito..!!!